La videochiamata Au Pair

La videochiamata Au Pair

Una volta contattata la famiglia vi consigliamo di concordare una videochiamata. In questo modo, potrete iniziare a conoscervi meglio, capire se siete effettivamente il match adatto e soprattutto tutelarvi da eventuali frodi o scam. Scopri come evitare truffatori online in questo articolo.

In questa pagina vi forniamo alcuni suggerimenti sulle domande più importanti da rivolgere alla famiglia durante la videochiamata.

Ricordate che in questa fase del procedimento dovrete cercare di raccogliere più informazioni possibili e indagare sulle abitudini e le necessità della famiglia.

  1. Domande che potrete rivolgere alla famiglia ospitante
  2. Suggerimenti su come prepararsi alla videochiamata

Naturalmente volete che il vostro soggiorno all'estero sia piacevole e privo di complicazioni o imprevisti. Per tale ragione, vi suggeriamo di prendervi tutto il tempo necessario per trovare la famiglia veramente adatta a voi.

La ricerca può essere difficoltosa e la prima telefonata/videochiamata con la famiglia rappresenta un ottima opportunità per capire se effettivamente la famiglia sia ciò che state cercando. Per questo motivo, qui di seguito troverete alcuni consigli su come prepararvi al meglio!

Inizialmente potrete scambiarvi delle e-mail, o chiamarvi qualche volta. Vi suggeriamo di parlare con la famiglia almeno un paio di volte prima di prendere una decisione definitiva. Potrete chiedere chiarimenti e spiegazioni su ciò che non vi è chiaro, o sugli adempimenti burocratici richiesti dal Paese in cui soggiornerete, potrete presentarvi e informarvi sulla routine famigliare, i vostri futuri compiti, le vostre responsabilità.

Domande che potrete rivolgere alla famiglia ospitante

Qui troverete una lista di domande utili, suddivise in diverse categorie, che potrete rivolgere alla famiglia per conoscerla meglio.

La routine

  • Com'è la routine quotidiana?
  • Quali saranno i compiti e le responsabilità?
  • Quali sono le aspettative della famiglia?
  • Quante ore lavorerete ogni settimana?
  • La famiglia preparera un piano di lavoro con mansioni, orario di lavoro e tempo libero?
  • Dovrete guidare un auto?
  • Dovrete cucinare per i bambini?
  • Dovrete essere disponibili durante la sera? Se si, quante sere a settimana?
  • Quanti e quali saranno i vostri giorni di riposo?

La famiglia ospitante

  • Quali sono le attività e i giochi preferiti dei bambini?
  • Cosa fanno di solito nei fine-settimana?
  • Quali sono i loro hobbies?
  • Cosa piace fare alla famiglia?
  • Perché la famiglia ha deciso di ospitare un Au Pair?
  • Ci sono animali domestici in famiglia?
  • Ci sono informazioni importanti di cui dovreste essere a conoscenza? (particolari allergie, necessità, malattie dei bambini?)

Le condizioni del vostro soggiorno

  • Quali sono le abitudini alimentari della famiglia?
  • Com'e la vostra stanza?
  • Avrete il vostro bagno personale?
  • La città/scuola di lingua più vicina è raggiungibile col trasporto pubblico?
  • Quando avrete il tempo per seguire un corso di lingue?
  • Condividerete le vacanze della famiglia? Sarete con loro? Dovrete seguire i bambini durante le ferie?
  • A quanto ammonterà il vostro compenso?
  • La famiglia provvedera a stipulare un'assicurazione sanitaria/infortuni/responsabilità civile per voi?
  • La famiglia pagherà per il corso?
  • A che ora dovrete rientrare la sera? Quali sono le principali regole della casa?

Altri au pair?

  • Ci sono altri Au Pair nelle vicinanze?
  • Siete il primo Au Pair che la famiglia ospita?
  • Potete entrare in contatto con i precedenti Au Pair per parlare con loro della vita in famiglia?

Potete utilizzare questa lista come base di partenza per sviluppare ulteriori domande, non è necessario che le formuliate tutte.

Suggerimenti su come prepararsi alla videochiamata.

Molti Au Pair vivono nervosamente il momento della telefonata con la famiglia ospitante: sebbene sia interessante conoscere la propria famiglia ospitante, parlare in una lingua straniera può essere difficoltoso. Per facilitare la conversazione, preparate una lista di domande in modo da non tralasciare punti per voi importanti.

Potete anche pensare in anticipo alle domande che la famiglia vorrebbe rivolgervi e prepararee così una risposta in anticipo. Alcune di queste domande potrebbero essere:

  1. Perché avete deciso di diventare un Au Pair?
  2. Che esperienza avete nella cura dei più piccoli?
  3. Quali sono i vostri hobbies ed interessi?
  4. Come vivete il fatto di lasciare la famiglia e gli amici per un periodo di tempo così lungo?
  5. Com'è composta la vostra famiglia?

Ricordate che non c'è nulla di male nel chiedere alla famiglia di ripetere se non avete capito tutto cio che vi hanno chiesto, o di parlarvi più lentamente, la vostra famiglia non si aspetta certo che la vostra conoscenza della lingua sia perfetta.

Ricordate che alle famiglie piace che voi vi dimostriate interessati ai loro bambini, vedere che riuscite ad instaurare un buon rapporto, perciò chiedete ai bambini cosa gli piace fare, quali sono le loro attività preferite, ecc.

Nel caso in cui, anche dopo la telefonata, non vi sentiate sicuri della famiglia, chiedete una seocnda o terza telefonata. Non sentitevi mai in obbligo di dare la vostra disponibilità alla prima famiglia. Se non ritenete che faccia il caso vostro, continuate a cercare!

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.