La vostra valigia

valigiaIn questa pagina troverete alcune idee per affrontare la temuta preparazione della valigia! Trasferirsi all´estero, in un ambiente estraneo, non e semplice. Per questo motivo la vostra valigia dovra contenere tutto (o quasi!) quello che vi potrebbe servire.

Per aiutarvi a procedere con ordine, evitare di impachettare cose che si potrebbero rivelare inutili, e ricordare di portare con voi le cose davvero importanti, ecco una lista suddivisa in:

  1. Cosa mettere in valigia
  2. I must-have
  3. Cosa non vi serve

Cosa mettere in valigia.

Innazitutto compilate una lista generica di oggetti che pensate vi possano servire durante il vostro periodo all´estero e confrontatela con la lista seguente.

Documenti

  • Passaporto e visto
  • Biglietto aereo
  • Contatti di emergenza (famiglia ospitante, la vostra famiglia, l´agenzia se ne avete una, la vostra ambasciata o consolato)
  • Indirizzi utili
  • Sufficienti contanti (200 Euro circa), bancomat/mastercard ed eventuale carta di credito
  • Tessera sanitaria
  • Patente di guida
  • Fotocopie dei documenti piu importanti

Vestiti

Vi consigliamo di non preoccuparvi troppo dei vestiti, infatti e molto probabile che ne comprerete di nuovi durante il tuo soggiorno all´ estero.

Ricordate di portare con voi degli abiti che non vi interessa sporcare o rovinare, poiche stando a stretto contatto con i bambini avrete la necessita di avere a portata di mano vestiti comodi e pratici. Inoltre, visto che probabilmente farete alcune compere, mettete in valigia abiti che magari gia da un po´ desiderate cambiare o che comunque non vi dispiacera lasciare.

Altra cosa molto importante, vestiti molto scollati o succinti non vi serviranno, evitate di portarli.

Riassumendo...

  • Vestiti pratici, comodi, qualcosa di vecchiotto e un po´ liso
  • Scarpe chiuse e comode (sneakers o scarpa da ginnastica)
  • Giacca a vento e antipioggia
  • Qualcosa di piu elegante per le occaisoni speciali
  • Nulla di succinto, portate anche un costume intero oltre al due pezzi...
  • Se partited´estate, o durante l´inverno, per un periodo che copre piu stagioni, magari portate con voi qualcosina per il freddo/caldo ma vi consigliamo di prediligere l´acquisto di maglioni/giacche oppure costumi e prendisole direttamente nel vostro Paese ospitante.

Cura del corpo e medicinali

Quando si parla di prodotti per l´ igiene personale e le medicine, spesso i consigli possono essere contradditori e creare un´ inutile confusione. C´e chi consiglia di portare i prodotti per il corpo, chi invece afferma che non sono necessari e suggerisce di portare solo lo stretto necessario per i primi giorni.

Da un lato e certamente vero che si dovrebbero mettere in valigia prodotti sufficienti per la prima settimana della propria permanenza. Shampoo, gel doccia, creme, solitamente sono molto pesanti e portano via parecchio spazio in valigia.

Dall´altro, vi raccomandiamo di verificare che i prodotti di cui proprio non potete fare a meno siano venduti nel Paese in cui siete diretti e quanto costino. In relazione a dove andrete, i prodotti che solitamente utilizzate possono essere molto piu costosi e potrebbe rivelarsi una buona idea portarne alcune confezioni con voi per precauzione.

Per quanto riguarda il trucco, vi suggerimao di portare esclusivamente l´esseziale. Non avrete bisogno di un trucco sofisticato o da sera.

Per quanto riguarda il Phon, solitamente potrete usare quello della famiglia, evitando cosi l´ ingombro di portarlo con voi. Le prese inoltre, saranno di certo diverse.

Per le medicine, vi consigliamo di portare con voi una piccola riserva di medicamenti di prima necessita: antipiretici, antidolorifici, medicinali per i dolori allo stomaco o la nausea, qualcosa per influenza e raffreddore.

Riassumendo...

  • I prodotti di cui non potete fare a meno e alcune confezioni di riserva (se nel Paese ospitante non li trovi o se sono estremamente costosi)
  • Piccola pochette di trucchi (solo lo stretto indispensabile!)
  • No Phon, arriccia-capelli, piastra: sono molto ingombranti e pesanti.
  • Kit di pronto soccorso
  • Farmaci di prima necessita
  • Prescrizioni mediche
  • Se le portate, abbastanza lenti a contatto e liquido per tutta la durata della vostra permanenza.

Varie

  • PC, fotocamera, cellulare ecc...
  • Caricatori e adattatori per le prese
  • Regalo per la famiglia ospitante
  • Portate gli occhiali? Un paio di riserva/sufficienti lenti a contatto e liquido
  • Foto della vostra famiglia e degli amici
  • Dei dolcetti o altri snack di cui non potreste assolutamente fare a meno per un intero anno
  • Un cappello
  • Occhiali da sole
  • Un´ agendina con tutti gli indirizzi e i contatti degli amici e della famiglia
  • Un dizionario tascabile

I must have

  • Passport e visto (e fotocopie)
  • Biglietti del volo
  • Contatti di emergenza
  • Vestiti comodi e appropriati
  • Medicinali essenziali

Cosa non vi serve

  • Asciugamani
  • Lenzuola
  • Cuscini
  • Tanti libri, CDs o DVDs
  • Vestiti eleganti e piu di un paio di scarpe col tacco
  • Phon, arricciacapelli, piastra (la famiglia ospitante solitamente vi prestera i propri)

Ricordate che molte cose possono essere spedite!

Se la vosra permanenza sara lunga e non volete portare con voi vestiti per le stagioni future o se nel bagaglio non vi sta tutto cio che ritenete essenziale, non diventate matti, fatevi spedire tutto quello che vi serve!

Spedisci i tuoi pacchi con Packlink e risparmia fino al 70%!

Con Packlink potrai confrontare i prezzi e i tempi di consegna dei corrieri e spedire online risparmiando fino al 70% sulle tariffe standard di spedizione.

Tutte le spedizioni organizzate con Packlink comprendono IVA, ritiro e consegna a domicilio e assicurazione di base inclusa nel prezzo.

Usare Packlink per spedire i tuoi pacchi, ti permette di:

  • Risparmiare e spedire in tutto il mondo
  • Evitare file e attese con il ritiro a domicilio
  • Avere l’Assistenza clienti Packlink sempre disponibile ad aiutarti.

Se devi trasferirti all’estero come au pair e non puoi portare con te tutto quello che ti serve, la soluzione più semplice ed economica è spedire i tuoi pacchi con tutto quello che non puoi portare. Un esempio dei nostri prezzi? Spedizioni dall’Italia alla Germania a soli 17.57€!

Prova subito Packlink!

La telefonata Au Pair

La telefonata Au Pair, videochiamata.

telefonata au pairUna volta contattata la famiglia vi consigliamo di concordare una telefonata o, se possibile, una videochiamata. In questo modo potrete iniziare a conoscervi meglio, capire se siete effettivamente alla ricerca l´uno dell´altra e soprattutto tutelarvi da eventuali frodi o scam.

In questa pagina vi forniamo alcuni suggerimenti sulle domande piu importanti che potrete rivolgere alla famiglia.

Ricordate che in questa fase del procedimento dovrete cercare di raccogliere piu informazioni possibili e indagare sulle abitudini e le necessita della famiglia.

  1. Domande che potrete rivolgere alla famiglia ospitante
  2. Suggerimenti su come prepararsi alla telefonata/videochiamata

Naturalmente volete che il vostro soggiorno all´estero sia piacevole e privo di complicazioni o imprevisti. Per tale ragione vi suggeriamo di prendervi tutto il tempo necessario per trovare la famiglia veramente adatta a voi.

La ricerca puo essere difficoltosa e la prima telefonata/videochiamata con la famiglia rappresenta un ottima opportunita per capire se effettivamente la famiglia sia cio che state cercando. Per questo motivo qui di seguito troverete alcuni consigli su come prepararvi al meglio!

Inizialmente potrete scambiarvi delle e-mail, o chiamarvi qualche volta. Vi suggeriamo di parlare con la famiglia un paio di volte almeno prima di prendere una decisione definitiva. Potrete chiedere chiarimenti e spiegazioni su cio che non vi e chiaro, o sugli adempimenti burocratici richiesti dal Paese in cui soggiornerete, potrete presentarvi e informarvi sulla routine famigliare, i vostri futuri compiti, le vostre responsabilita.

  • Domande che potrete rivolgere alla famiglia ospitante

Qui troverete una lista di domande utili, suddivise in diverse categorie, che potrete rivolgere alla famiglia per conoscerla meglio.

In the following, you can find a list with helpful questions you can ask to get to know your host family better. The subsequent questions are divided into categories. You can look at the questions from all categories and select the ones that are important to you to ask in order to get to know your host family better.

  • La routine

  • Quanti e quali saranno i vostri giorni di riposo?
  • Dovrete essere disponibili durante la sera? Se si, quante sere a settimana?
  • Quante ore lavorerete ogni settimana?
  • La famiglia preparera un piano di lavoro con mansioni, orario di lavoro e tempo libero?
  • Dovrete guidare un auto?
  • Dovrete cucinare per i bambini?
  • Quali saranno i compiti e le responsabilita?
  • Com´e la routine quotidiana?
  • Quali sono le aspettative della famiglia?
  • La famiglia ospitante

  • Perche la famiglia ha deciso di ospitare un Au Pair?
  • Ci sono animali domestici in famiglia?
  • Ci sono informazioni importanti di cui dovreste essere a conoscenza? (Es. particolari allergie, necessita, malattie dei bambini?)
  • Quali sono le attivita e i giochi preferiti dei bambini?
  • Cosa fanno di solito nei finesettimana?
  • Quali sono i loro hobbies?
  • Cosa piace fare alla famiglia?
  • Le condizioni del vostro soggiorno

  • Quali sono le abitudini alimentari della famiglia?
  • Com´e la vostra stanza?
  • Avrete il vostro bagno personale?
  • La citta/scuola piu vicina e raggiungibile col trasporto pubblico?
  • Condividerete le vacanze della famiglia? Sarete con loro? Dovrete seguire i bambini durante le ferie?
  • A quanto ammontera il vostro compenso?
  • La famiglia provvedera a stipulare un´ assicurazione sanitaria/infortuni/responsabilita civile per voi?
  • Quando avrete il tempo per seguire un corso di lingue?
  • La famiglia paghera per il corso?
  • A che ora dovrete rientrare la sera? Quali sono le principali regole della casa?
  • Altri au pair?

  • Ci sono altri Au Pair nelle vicinanze?
  • Siete il primo Au Pair che la famiglia ospita?
  • Potete entrare in contatto con i precedenti Au Pair per parlare con loro della vita in famiglia?

Potete utilizzare questa lista come base di partenza per sviluppare ulteriori domande, non e necessario che le formuliate tutte, se vi avvalete di un agenzia molti di questi punti vengono gia specificati e chiariti nelle condizioni d´ agenzia.

  •  Suggerimenti su come prepararsi alla telefonata/videochiamata.

Molti Au Pair vivono nervosamente il momento della telefonata con la famiglia ospitante, sebbene sia interessante conoscere la propria famiglia ospitante, parlare in una lingua straniera puo essere difficoltoso. Per facilitare la conversazione preparate una lista di domande in modo da non tralasciare punti per voi importanti.

Potete anche pensare in anticipo alle domande che la famiglia vorrebbe rivolgervi e preparae cosi una risposta in anticipo. Alcune di queste domande potrebbero essere:

  1. Perche avete deciso di diventare un Au Pair?
  2. Che esperienza avete nella cura dei piu piccoli?
  3. Quali sono i vostri hobbies ed interessi?
  4. Come vivete il fatto di lasciare la famiglia e gli amici per un periodo di tempo cosi lungo?
  5. Com´e composta la vostra famiglia?

Ricordate che non c´e nulla di male nel chiedere alla famiglia di ripetere se non avete capito tutto cio che vi hanno chiesto, o di parlarvi piu lentamente, la vostra famiglia non si aspetta certo che la vostra conoscenza della ligua sia perfetta.

Ricordate che alle famiglie piace che voi vi dimostriate interessati ai loro bambini, vedere che riuscite ad instaurare un buon rapporto, chiedet ai bambini cosa gli piace fare e quali sono le loro attivita preferite.

Nel caso in cui, anche dopo la telefonata, non vi sentiate sicuri della famiglia, chiedte una seocnda o terza telefonata. Non sentitevi mai in obbligo di dare la vostra disponibilita alla prima famiglia, se non ritenete che faccia il caso vostro, continuate a cercare!

telefonata au pair

Consigli di viaggio Au Pair

Come prepararsi al meglio per la partenza?

In questa pagina tutti i consigli di viaggio au pair!

viaggio au pairRestare lontani da casa per molto tempo, in un Paese straniero, rappresenta una sfida. Di seguito troverete alcuni consigli su come organizzare la vostra partenza.

  1. Biglietti aerei e spese di viaggio   
  2. Cosa fare prima della partenza
  3. Ritorno a casa
  • Biglietti aerei e spese di viaggio.

Generalmente l´Au Pair si fa carico delle spese di viaggio. La famiglia ospitante puo spontaneamente contribuire a parte dei costi, o farsi carico dell´intera somma. Eccezione fanno gli Stati Uniti d´America, dove le famiglie ospitanti sono tenute a pagare interamente i costi di viaggio dell´ Au Pair. Se dovete provvedere interamente alle spese vi consigliamo di affidarvi ad Agenzie specializzate nei viaggi per giovani/studenti. Vi aiuteranno a trovare voli economici e sconti.

Ricordate di inizare a cercare il volo con un congruo preavviso, le prenotazioni dell´ultimo minuto sono le piu costose.

Chi prenota i biglietti?

Solitamente i biglietti dovrete prenotarli direttamente a vostro nome. Ricordate di verificare la data di arrivo, per esempio, se desiderate frequentare un corso di lingua prima di iniziare il periodo come Au Pair presso la famiglia ospitante, premuratevi di arrivare con qualche giorno di anticipo in modo da non saltare alcuna lezione.

Se la vostra famiglia vi verra a prendere in aeroporto, cercate di trovare un volo che atterri in un orario tale da non costringervi ad incontrare la famiglia in piena notte!

Se vi fermate per un anno, vi consigliamo di prenotare un biglietto di ritorno "aperto". Questo tipo di prenotazione vi permettera di programmare il viaggio di ritorno una volta arrivati all´estero, col vantaggio di non essere obbligati a programmare una data di rientro con un anticipo esagerato. Potrete pianificare il vostro soggiorno in modo flessibile e cogliere l´opportnunita per esplorare il Paese una volta terminato il vostro periodo come Au Pair.

Un´ altra possibilita e quella di modificare la prenotazione gia effettuata. In tal caso verificate preliminarmente con la compagnia aerea i costi dell´ evenutale modifica.

Quando prenotare i biglietti?

Prenotate il viaggio solo dopo aver ricevuto l´effettiva conferma dell´ accordo tra voi e la famiglia ospitante. Non prenotate alcun biglietto prima di aver firmato il contratto ed essere certi della disponibilita della famiglia.

Appena ricevuta conferma, iniziate la vostra ricerca, prima prenoterete maggiori saranno le vostre possibilita di trovare un biglietto meno costoso. Potrete poi pianificare con calma il vostro viaggio.

Comunicate alla famiglia la data e l´ora esatte dell´atterraggio in modo da potervi incontrare all´ aeroporto. Ricordate di arrivare in aeroporto con congruo anticipo in modo da non perdere il vostro volo.

  • Cosa fare prima della partenza.

Ci sono alcune cose da tenere a mente prima di partire. Potete fare una lista in modo da essere sicuri di non dimenticare nulla.

Cancellate gli abbonamenti a vostro nome (riviste, palestra ecc.) o altri contratti (telefono cellulare, internet ecc.)

Informate la vostra banca che vivrete all´estero per un lungo periodo e verificate quali sono le spese per il prelievo di valuta estera in territorio straniero. Prelevate una sufficiente somma di contanti per coprire le spese dei primi giorni di permanenza.

Avete un passaporto valido? In caso contrario avviate le pratiche per richiederlo/rinnovarlo. Raccogliete tutti i documenti che potrebbero servirvi durante la vostra permanenza all´ estero. Non dimenticate di verificare la vostra copertura sanitaria e portare con voi la relativa carta.

La vostra valigia rispetta le regole della compagnia aerea? Misuratela per assicurarvi che non sia troppo grande o dovrete pagare un sovrapprezzo. Verificate le ulteriori regole su cosa sia consentito trasportare.

Puo rivelarsi una buona idea fare alcune ricerche sul Paese in cui soggiornerete, la citta, le tradizioni e la cultura del posto. Conoscere qualcosa in piu vi permettera di ambientarvi nel nuovo ambiente con maggiore facilita.

  • Ritorno a casa

Prima di rientrare a casa, assicuratevi di lasciare la stanza in ordine e pronta per il successivo Au Pair.

  • Lasciate la stanza (e la macchina) come le avete trovate all´ inizio dell´anno. Pulite e riordinate la camera (lavate le lenzuola).
  • Assicuratevi di aver terminato tutte le vostre incombenze (lavatrici de bambini ecc.)
  • Cancellate gli abbonamenti a vostro nome (riviste, palestra ecc.) o altri contratti (telefono cellulare, internet ecc.)
  • Restituite le chiavi della machcina, libri presi in prestito, chiavi della bici e qualunque altra cosa appartenga alla famiglia ospitante.
  • Rimuovete tutti i files personali dal PC (nel caso la famiglia ve ne avesse concesso l´utilizzo)

Iniziate a pensare a cosa portare a casa con voi, e preparate la valigia in anticipo. Nell´eventualita (molto probabile) che una sola valigia non vi basti avrete il tempo per acquistarne una nuova o effettuare una spedizione.

La sicurezza Au Pair

La sicurezza Au Pair - al riparo dalle truffe

Come proteggersi da spiacevoli sorprese...  

Nel pianificare la vostra esperienza Au Pair vi raccomandiamo di porre particolare attenzione e seguire alcuni semplici consigli per proteggervi da possibili inconvenienti.

Di seguito troverete alcuni suggerimenti:

  • Videochiamata Skype

Se vi avvalete dei servizi di una Matching Agency, come AuPair.com, vi raccomandiamo, una volta presi contatti con il giovane Au Pair che desiderate ospitare, di effettuare una prima videochiamata orientativa su Skype. Questo vi permettera di effettuare una prima verifica sull´identita della persona contattata nonche di conoscerla meglio e verificare che le vostre reciproche aspettative e necessita siano compatibili.

  • Richiesta di controllo dei documenti 

aupair-visaTramite il video potrete chiedere all´Au Pair di farvi visionare un documento di identita, verificando cosi la corrispondenza delle informazioni ricevute.

  • Se avete dubbi, verificate la visuale da una finestra

Se permangono dei dubbi chiedete di verificare la visuale da una finestra del luogo da cui l´Au Pair vi sta contattando. Potrete cosi intuire se egli si trova davvero in un   determinato Paese. aupair-costs

  • Non inviate mai soldi in anticipo per nessun motivo 

Se desiderate contribuire alle spese che l´ Au Pair sostiene per il viaggio (o altre spese necessarie) vi raccomandiamo di non anticipare mai del denaro, per nessuna ragione. Inoltre, anche dopo l´ arrivo dell´Au Pair, e consigliabile non consegnare la somma in un unica soluzione bensi suddividerla e aggiungerla alla paghetta settimanale/mensile.

  • Fissate con precisione luogo e ora dell´incontro

Vi raccomandiamo di fissare preventivamente e con precisione data, ora e luogo del primo incontro. Scambiate con l´Au Pair numeri di telefono ed eventuali ulteriori contatti quali l´indirizzo esatto dell´abitazione della famiglia. Provvedete a fornire all´Au Pair il contatto dell´ Ambasciata/Consolato del suo Paese piu vicina a voi.

  • Comunicate all´Au Pair che dovra avere con se una somma di denaro sufficiente a coprire eventuali imprevisti

Comunicate all´ Au Pair che al momento dell´arrivo dovra avere con se denaro sufficiente a coprire spese impreviste quali un soggiorno in albergo/ostello o il viaggio di ritorno. Purtroppo infatti puo accadere che, una volta arrivati, una o entrambe le parti non rispettino gli accordi precedentemente presi.

  • Copie dei documenti

L’Au Pair dovra avere con se i propri documenti (passaporto o carta di identita, eventuale visto, patente di guida) nonche due copie degli stessi, una per se e una da consegnare alla famiglia.

Gli SCAMS 09_Dollar

Altre problematiche possono sorgere nel caso entriate in contatto con i cosidetti SCAMS. Uno scam e un utente che tramite raggiri e false identita vi fornira informazioni fuorvianti per indurvi a trasferire una somma di denaro.

Questi truffatori cercano di entrare in possesso del denaro prima di aver firmato il regolare contratto (intercorrente tra Au Pair e famiglia ospitante) con le scuse piu svariate optando per forme di pagamento internazionali che vi impediranno di recuperare la somma persa.

Per proteggervi vi consigliamo di effettuare una verifica preliminare:

  • Come siete stati contattati?
  • Avete parlato con l´Au Pair/la famiglia?
  • Vi e stato richiesto di anticipare una somma per il viaggio (o altre spese)?
  • Le condizioni di lavoro sono insolitamente vantaggiose?
  • I numeri di telefono forniti hanno come prefissi +4470 o +44070?

Come siete stati contattati?

La famiglia o l´ Au Pair vi ha contattati attraverso Aupair.com, un agenzia on line accreditata o attraverso il sistema di messagistica email interno alla piattaforma web? Se cosi non fosse prestate particolare attenzione, potreste aver dato i vostri contatti a persone poco affidabili e le stesse vi stanno ricontattando con false identita.

Siete stati contattati tramite cellulare o sms? Contattate Aupair.com o l´ agenzia on line accreditata presso la quale siete iscritti e segnalate l´ avvenuto.

Siete stati contattati tramite Facebook o Googleplus o altri social networks? Siate prudenti, e possibile che la persona che vedete sia una falsa identita e nasconda una truffa.

Avete parlato con l´Au Pair o la famiglia? 

Se l´Au Pair o la famiglia adduce scuse o si rifiuta di effettuare una videochiamata segnalatelo a Aupair.com; e probabile che la ragione sia che questa persona/famiglia non esiste.

Vi e stato richiesto di anticipare una somma per il viaggio (o altre spese)?

Puo accadere che l´ Au Pair/la famiglia vi dica che sareti contattati da un´ agenzia, da un professionista o da personale dell´Ufficio Immigrazione di loro conoscenza per discutere della possibilita che voi inviate una somma di denaro per il visto, il permesso di soggiorno, ecc... Non rispondete e informate immediatamente AuPair.com! E certamente uno SCAM.

Le condizioni di lavoro sono insolitamente vantaggiose?

Se le condizioni di lavoro sono molto vantaggiose rispetto a quelle comunemente presenti nei programmi di scambio per Au Pair prestate particolare cautela. Tali condizioni possono essere state pensate apposta per invogliare le potenziali vittime.

I numeri di telefono forniti hanno come prefissi +4470 o +44070?

Se si, siate prudenti. Questi prefissi non sono realmente riferibili al Regno Unito, possono infatti essere collegati a un qualunque telefono nel mondo. 

AuPair-Requirements

Link utili:

Au Pair Scam

Au Pair Safety

Cos’è un Au Pair?

Cos'è un Au Pair?

Il significato di Au Pair corrisponde, a grandi linee, alla figura del collaboratore domestico straniero, che lavora e vive alla pari presso una famiglia ospitante. In genere, gli Au Pair si assumono incarichi quali l'assistenza ai bambini e lo svolgimento di alcuni lavori domestici, ricevendo, come compenso, una piccola somma in denaro.
L' Au Pair sarà quindi di grande aiuto nell' organizzazione della vita quotidiana, alla quale contribuirà per esempio accompagnando a scuola i bambini e giocando con loro, e rendendosi disponibile per varie attività e aiuti in casa.

Per saperne di piu visita la pagina Wiki Cos'è un Au Pair su AuPair.com!

Come diventare un Au Pair:

cos'è un au pair

Attraverso il contatto diretto offerto online, su AuPair.com

I vantaggi:

  • Gli Au Pair e le famiglie operano in modo del tutto autonomo nella loro ricerca
  • È possibile contare su un'ampia selezione di profili
  • Rapporto prezzo-prestazioni vantaggioso

Lo svantaggio:

  • L'AuPair e/o la famiglia sono responsabili per quanto riguarda l'eventuale visto d'ingresso e tutte le ulteriori formalità burocratiche

Attraverso agenzie locali per Au Pair

I vantaggi:

  • L'esperienza di professionisti del settore, che troveranno sempre una famiglia ospitante adeguata
  • Offerta di consulenza su tutti gli argomenti che riguardano il mondo Au Pair
  • Supporto per la richiesta dell' eventuale visto
  • Assistenza, prima e dopo l'arrivo, in caso di problemi tra la famiglia e il ragazzo o la ragazza alla pari
  • Incontri organizzati per gli Au Pair

Gli svantaggi:

  • Prezzo elevato
  • Selezione limitata di famiglie e di giovani Au Pair. Nel caso in cui il giovane dovesse lasciare la famiglia prima del previsto, l' agenzia potrebbe avere difficoltà a trovare una nuova persona alla pari in breve tempo.

Avvalendosi di entrambe le strategie

Trova un Au Pair o una famiglia affidandoti a una agenzia online come AuPair.com e usufruisci dei servizi di un agente locale per il visto e tutti gli altri documenti necessari. Diverse agenzie locali offrono tariffe che includono anche un servizio di supporto completo durante il soggiorno. Alcune di queste agenzie, inoltre, organizzano regolarmente incontri e colloqui per gli stessi Au Pair.

cos'è un au pairI vantaggi:

  • Gli aupair e le famiglie ospitanti possono fare le proprie scelte autonomamente
  • Ampia selezione di profili diversi
  • Esperienza di agenti professionisti, che troveranno un'adeguata famiglia ospitante per gli Au Pair
  • Supporto per tutti gli argomenti inerenti al mondo aupair
  • Aiuto per l'ottenimento del visto, se necessario
  • Assistenza in caso di problemi, sia prima che dopo l'arrivo.
  • Appuntamenti prefissati per gli Au Pair.

Il nulla osta al lavoro Au Pair

Il nulla osta al lavoro Au Pair

Informati sulla necessita, per svolgere il tuo periodo alla pari presso una famiglia italiana, del nulla osta al lavoro!

nulla osta al lavoro

Il nulla osta al lavoro e necessario per tutti i giovani Au Pair che provengono da Paesi non Ue e che desiderano soggiornare presso una famiglia italiana.

I giovani stranieri collocati alla pari sono, secondo quanto stabilito dalla legge italiana, tutti coloro che grazie ad Accordi internazionali, svolgono in Italia un lavoro domestico e occasionale all´interno di programmi di scambio o di mobilita.

Per tali lavoratori, provenienti da Paesi non Ue, il nulla osta al lavoro viene concesso, da un punto di vista numerico, in relazione agli Accordi internazionali vigenti per periodi non superiori ai 12 mesi, salvo che lo stesso Accordo preveda diversamente.

NOTA BENE: Nel caso i giovani stranieri, collocati alla pari, non usufruiscano di tali Accordi di scambio e mobilita, il nulla osta non puo superare i 3 mesi!

  • Il visto vacanze-lavoro:

Gli stranieri che desiderano soggiornare in Italia grazie al visto vacanze-lavoro, possono richiedere il nulla osta al lavoro al competente SPORTELLO UNICO dopo l´ingresso in Italia e su richiesta della famiglia opitante.

Si tenga presente che il nulla osta viene rilasciato con validita semestrale ma il periodo di soggiorno presso la medesima famiglia non puo superare i 3 mesi!

  • Eta minima:

L´eta minima per il collocamento alla pari, salvo diversa disposizione degli Accordi internazionali in vigore, e fissata al termine del ciclo obbligatorio di studi (otto anni di frequenza scolastica) ma non puo in alcun caso essere inferiore agli anni 15.

L´au pair e deve provare la frequenza della scuola dell´obbligo tramite apposita documentazione:

  1. Documento di scuola statale
  2. Documento di ente pubblico
  3. Documento di istituto paritario secondo la legge del Paese di provenienza

Tale documentazione deve essere verificata da parte delle rappresentanze diplomatiche o consolari italiane nel Paese di provenienza.

Si dovra inoltre provare il consenso da parte dell´esercente la patria potesta (es. un genitore) per l´espatrio del minore.

La richiesta di nulla osta:

  • Nella richiesta di nulla osta devono essere indicate...
  1. Data
  2. Parti
  3. Oggetto dell' Accordo
  4. Denominazione del programma
  5. Nell'ipotesi di nulla-osta richiesto in favore di stranieri già in Italia con un visto vacanze-lavoro, il richiedente deve indicarne gli estremi identificativi
  6. Se durante la permanenza per vacanze-lavoro il cittadino straniero ha svolto precedenti rapporti lavorativi, occorre specificarlo

nulla osta al lavoro

Links utili: 

Ministero dell´interno

Sportello Unico Immigrazione

Richiesta nulla osta al lavoro

Au Pair Italia declina ogni responsabilita per eventuali informazioni fallaci od incomplete.

L´ assicurazione Au Pair

L´ assicurazione Au Pair

assicurazione au pair

Informatevi sulla necessita di stipulare delle assicurazioni per responsabilita civile e infortunio!

Consigli per vivere la vostra esperienza di famiglia ospitante senza sorprese o imprevisti.

Se decidete di ospitare un Au Pair nella vostra famiglia e consigliabile informarsi preventivamente sulle :

Ricordate che in Italia, se stipulate un contratto per il collocamento presso la vostra famiglia di un au pair, la stipula dell´assicurazione per infortunio e obbligatoria per legge!

  • Le polizze per danni contro terzi:

L´assicurazione per danni contro terzi, altrimenti nota come assicurazione per la responsabilita civile, copre i costi dell´ eventuale risarcimento che dovrete pagare nel caso in cui l´au pair vostro ospite provocasse un danno ingiusto a una terza persona, che potrebbe verificarsi ad esempio durante l´esercizio dei suoi compiti e mansioni di aiuto alla gestione familiare.

danni contro terzi sono infatti tutti quei danni risarciti da una compagnia assicurativa perché un proprio assicurato li ha causati ad una terza persona, estranea, che ne resta coinvolta.

La categoria dei danni contro terzi ricomprende i danni a detrimento delle persone, delle cose e degli animali. Parallelamente, il danno stesso potra essere causato da persone, cose e animali (il danno potrebbe essere ad esempio causato da una perdita d´acqua proveniente dalla vostra abitazione che va a danneggiare i muri o gli arredi altrui, oppure da un membro della famiglia, o dall´au pair, che accidentalmente lascia cadere un vaso dalla terrazza colpendo la vettura del vicino, o ancora dal vostro animale domestico che potrebbe per esempio rompere una suppellettile altrui).

Se il danneggiante e coperto da una polizza assicurativa il risarcimento viene erogato a spese dell´assicurazione fino al massimale previsto dal contrattto. In caso contrario la cifra verra sborsata personalmente dal danneggiante.

Nel caso in cui invece siate voi i danneggiati da un terzo, dal 2007 avete il diritto ad ottenere dalla vostra assicurazione il risarcimento. Si tratta di una previsione volta a tutelare i danneggiati e ad accelerare le procedure di ristoro a loro favore.

  •  L´assicurazione per infortunio domestico:

L´assicurazione contro gli infortuni domestici, nel caso di collocamento alla pari, e obbligatoria per legge.

L´assicurazione obbligatoria contro gli infortuni domestici viene gestita dall´ INAIL e risarcisce gli infortuni di una certa gravita, tutelando gli iscritti in caso di infortuni avvenuti durante il lavoro domestico nell´abitazione di famiglia (comprese le sue pertinenze quali garage, cantine, giardini) e parti condomniali comuni (scale, terrazzi). Anche la casa per le vacanze e considerata abitazione in cui dimora il nucleo familiare, indipendentemente che sia di proprieta o in affitto, purche si trovi in Italia.

  • Prestazioni a cui si ha diritto :
  1. Rendita vitalizia per postumi o permanenti pari o superiori al 27% di invalidita
  2. Rendita ai supersiti
  3. Assegno funerario
  4. Rendite INAIL sono esenti da oneri fiscali
  • Premio :
  1. Il costo annuale del premio e di 12,91 euro
  2. Il premio e deducibile a fini fiscali
  3. L´iscrizione avviene tramite il pagamento del premio con bollettino postale
  • La procedura il caso di infortunio :

In caso di infortunio raccomandiamo di recarsi all´Ospedale in modo che il personale di pronto soccorso possa valutare l´entita della lesione e certificarla.

Per la certifiazione della guarigione clinica e i postumi sara invece necessario rivolgersi al medico curante.

Tramite il Patronato INAS e possibile richiedere informazioni e presentare la propria domanda in modo totalmente gratuito. E disponbile inoltre la consulenza medico-legale e legale per la valutazione dei danni.

assicurazione au pair

Per ulteriori informazioni visitate: 

www.inas.it

www.inail.it

www.inps.it

 

Au Pair Italia declina ogni responsabilita per eventuali informazioni fallaci od incomplete.

Assicurazione au pair

Il Visto per Au Pair : cosa fare per ottenerlo!

Se state programmando una permanenza all´estero come giovane alla pari ricordate di verificare preventivamente se il Paese in cui vi state recando richieda il Visto d´ingresso per i cittadini italiani. Informazioni ulteriori alla pagina AuPair International!

Qui di seguito troverete tutte le informazioni sul Visto d´ingresso.

  • Il Visto d´ingresso : che cos´é? Serve ad entrare in Italia? 

Il visto d'ingresso è l' autorizzazione concessa agli stranieri per l'attraversamento delle frontiere.

Conseguentemente, per l'ingresso nel territorio italiano, è necessario munirsi di Visto, che viene stampato su carta adesiva e applicato sulle pagine dedicate del passaporto del richiedente.

Tutti gli stranieri e gli apolidi per entrare in Italia devono chiedere il visto d'ingresso. 

Ricordiamo che sono definiti stranieri solo i cittadini dei Paesi non UE/EFTA o non aderenti allo spazio Schengen, di conseguenza sono esenti da obbligo di Visto per l´ ingresso sul suolo italiano tutti i cittadini comunitari e i cittadini dei Paesi aderenti a Schengen.

NOTA BENE :

  1. La permanenza sul suolo italiano per un periodo inferiore ai 3 mesi, nel caso di cittadino comunitario o aderente allo spazio Schengen, non necessita di alcuna dichiarazione, visto o altra formalita!
  2. Per i soggiorni superiori ai 3 mesi leggete il nostro articolo sul permesso di soggiorno!
  3. Particolari agevolazioni e/o restrizioni si applicano per i cittadini di determinati Paesi, vi consigliamo dunque di verificare a quali formalita dovete adempiere per il vostro ingresso e la vostra permanenza in Italia sul sito della Polizia di Stato o alla seguente pagina della Farnesina: Paesi i cui Cittadini hanno bisogno del Visto per attraversare la frontiera Paesi i cui cittadini sono esenti da visto per brevi soggiorni.
  4. Lo straniero già residente in uno Stato aderente allo Spazio di Schengen è in possesso di permesso di soggiorno, non necessita di visto per soggiorni non superiori a 3 mesi, a condizione che l’ingresso in Italia non avvenga per motivi di lavoro subordinato, lavoro autonomo o studio/tirocinio – studio/formazione.

visto au pair

  • Condizioni generali per l'Ingresso : 

L’ingresso in Italia, per i cittadini straneri provenienti da oltre le frontiere dello spazio Schengen, e subordinato a questi requisiti:
  • Presentarsi attraverso un valico di frontiera
  • Essere in possesso di un passaporto o di altro documento di viaggio equivalente
  • Poter giustificare lo scopo e le condizioni del soggiorno e dimostrare di disporre di mezzi finanziari sufficienti
  • Essere in possesso di valido visto di ingresso o di transito, se necessario.
  • Procedura di rilascio del visto :

La domanda va fatta per iscritto tramite compilazione di apposito modulo, firmato e corredato di foto-tessera.

Lo straniero richiedente ha l´obbligo di rivolgersi personalmente alla Rappresentanza diplomatico/consolare.

Al modulo di domanda e necessario allegare un documento di viaggio valido (es. passaporto) sul quale apporre l´apposito visto e, nel caso in cui fosse richiesta, la documentazione giustificativa.

  • Lo staniero deve infatti provare  :

  • la finalità del viaggio;
  • i mezzi di trasporto e di ritorno;
  • i mezzi di sostentamento durante il viaggio ed il soggiorno;
  • le condizioni di alloggio.

Valutata la domanda di visto, questo viene rilasciato dalle Ambasciate e dai Consolati italiani nel Paese di provenienza dello straniero.

I Visti possono essere : 

  • Visti Schengen uniformi (VSU), per la circolazione all´interno degli Stati Schengen per permanenze fino a 3 mesi
  • Visti con validità territoriale limitata (VTL), che permettono la permanenza e il movimento solo all´interno del territorio dello Stato emittente
  • Visti per soggiorni superiori ai 3 mesi (VN).

visto au pair

Verificate che tipologia di Visto richiedere (generalmente per gli Au Pair sono previsti i visti di turismo, studio nel caso di frequenza di una scuola di lingua italiana accreditata per il rilascio del visto di studio, o vacanza lavoro) sul sito del Ministero degli Esteri alla pagina Visti.

Vi raccomandiamo inoltre di contattare l´Ambasciata Italiana nel vostro paese di provenienza poiche sia le tipologie di Visto da richiedere per la propia situazione specifica, sia l´obbligo di Visto stesso, possono variare da Paese a Paese in relazione ad Accordi Internazionali

 

 

Links utili, dalla Farnesina : 

Codice dei visti

Ministero Interno – Ingresso degli stranieri in Italia

Polizia di Stato - Stranieri

Rete Uffici italiani all’estero

Rappresentanze straniere in Italia

Formulario per la domanda di visto per gli Stati Schengen

Formulario per la domanda di visto Nazionale

Ufficio relazioni con il Pubblico

Modulo di richiesta informazioni

Riferimenti normativi

Visa Information System

 

 

 

Au Pair Italia declina ogni responsabilita per eventuali informazioni fallaci od incomplete.

Permesso di soggiorno Au Pair

Permesso di soggiorno Au Pair

Qui troverete tutte le informazioni sul permesso di soggiorno per i giovani Au Pair: permesso di soggiorno

 

Per i cittadini UE / EFTA:

I cittadini comunitari / EFTA che intendono soggiornare in Italia per un periodo inferiore ai 3 mesi non necessitano di adempiere alcun tipo di formalita o condizione; devono solo essere in possesso di un documento di identita valido.

Per permanenze superiori ai 3 mesi e´ d´obbligo l´ Iscrizione all´ Anagrafe presso il Comune di Residenza.

L´ iscrizione all´Anagrafe

Per l´ iscrizione all´Anagrafe sono necessari i seguenti documenti in aggiunta a quelli richiesti per i cittadini italiani:

  1. Il tipo di lavoro da svolgere in caso di permesso di lavoro
  2. La disponibilità di risorse economiche adeguate (soggiorno per studio, tirocinio, formazione)
  3. Un´assicurazione sanitaria (per ulteriori info leggete i nostri articoli su Assicurazione Sanitaria e Assistenza medica)
  4. In caso di soggiorno per studio e necessario fornire prova dell´ iscrizione presso una Scuola, Universita o altro Istituto riconosciuto per il rilascio del relativo Visto.

Per i cittadini di Paesi che aderiscono a Schengen:

I cittadini provenienti dai Paesi dell´area Schengen sono obbligati a comunicare la loro presenza sul territorio dello Stato italiano entro otto giorni dall'ingresso. La dichiarazione deve essere resa alla questura competente per la provincia in cui si trova il comune di residenza. Copia della dichiarazione di presenza viene consegnata al dichiarante come prova dell´avvenuta comunicazione.

Se si intende soggiornare in Italia per un periodo superiore ai 3 mesi e necessario richiedere il permesso di soggiorno.

Per i cittadini di altri Paesi

I cittadini non comunitari, se desiderano soggiornare in Italia fino ad un massimo di 90 giorni, necessitano solo del Visto e della Dichiarazione di presenza. Per lo straniero che proviene da Paesi che non applicano la Convenzione di Schengen l' obbligo di rendere la dichiarazione di presenza è soddisfatto con l' apposizione del timbro uniforme Schengen sul documento di viaggio al momento del controllo di frontiera.

Se si intende soggiornare in Italia per un periodo superiore ai 3 mesi e necessario richiedere il permesso di soggiorno.

  • Il permesso di soggiorno: 

La procedura   permesso di soggiorno

Lo straniero ha tempo otto giorni per presentare domanda per il permesso di soggiorno presso la questura competente.

Ai fini del rilascio sono necessari i seguenti documenti:

  1. Modulo di richiesta
  2. Passaporto o altro documento di viaggio equivalente
  3. Visto di ingresso (apposto al documento di viaggio/passaporto)
  4. Quattro foto-tessere
  5. Contrassegno telematico di 16 euro
  6. Documentazione relativa alla tipologia di permesso richiesto
  7. Versamento di un contributo variabile

Il rilascio del permesso e subordinato al pagamento di:

  • € 80,00 per i permessi di soggiorno di durata superiore a tre mesi e inferiore o pari ad un anno;
  • € 100,00 per i permessi di soggiorno di durata superiore a un anno e inferiore o pari a due anni;
  • € 200,00 per il rilascio del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo e per coloro che richiedono il permesso di soggiorno ai sensi dell' articolo 27, comma 1, lettera a), del decreto legislativo 286/98.

La durata del permesso coincidera naturalmente con la durata del visto :

  • sei mesi per lavoro stagionale e fino a nove mesi per lavoro stagionale nei settori che richiedono tale estensione
  • un anno, per la frequenza di un corso per studio o formazione professionale
  • due anni per lavoro autonomo, per lavoro subordinato a tempo indeterminato

Il permesso verra rilasciato previa verifica dei dati forniti, dell´identita e della foto personale, nonche delle impronte digitali.

Per ulteriori nformazioni visitate il sito web della Polizia di Stato

  • La Dichiarazione di ospitalita:

Nel caso del giovane AuPair, ospitato nella casa della sua Host Family, la legge italiana impone che sia resa dichiarazione di presenza.

Tale dichiarazione deve essere effettuata entro 48 ore dall´arrivo dell´AuPair e deve essere resa a prescindere dalla durata del soggiorno.

permesso di soggiorno

Links utili:

Ministero dell´Interno

Polizia di Stato

Farnesina

Au Pair Italia declina ogni responsabilita per eventuali informazioni fallaci od incomplete.

Come diventare un Au Pair?

Come diventare un Au Pair?

Hai deciso di diventare un giovane Au Pair? Hai bisogno di informazioni e chiarimenti? Come diventare un Au Pair

Di seguito tutti gli step per iniziare la tua esperienza alla pari!

Innanzitutto cerca di capire esattamente dove ti piacerebbe andare, se in una grande citta o in campagna, e quali lingue vorresti imparare o migliorare. Devi anche capire di quanti bambini saresti in grado di prenderti cura e di che eta, e soprattutto per quanto tempo vorresti rimanere presso la tua host family.

Successivamente dovrai trovare la famiglia giusta per te!

Per incontrare le famiglie ospitanti e proporti come giovane Au Pair puoi utilizzare un´ agenzia  Au Pair on line. Ricorda che se decidi di avvalerti di questo sistema dovrai:

Come diventare un Au Pair

  • Registrarti attraverso il sito di un´ Agenzia Au Pair (solitamente la registrazione e´ gratuita).
  • Attivare il tuo profilo prima di poter visualizzare i profili delle famiglie ospitanti. Ti consigliamo di aggiungere quante piu famiglie possibili alla tua lista di preferiti!
  • Contattare le famiglie che piu ti pacciono per sapere se potrebbero essere interessate a te
  • Per inviare email e messaggi privati alle famiglie solitamente ti viene richiesto un pagamento da parte dell´ Agenzia
  • Potresti venir contattato direttamente da una famiglia interessata al tuo profilo
  • Una volta trovata la famiglia giusta dopo un reciproco scambio di email fissare un appuntamente per un contatto telefonico/videochiamata.
  • Ricorda di non firmare alcun contratto senza aver prima conosciuto la tua host family
  • Prepara la telefonata/videochiamata pensando in anticipo a tutte le domande che vorrai porre e segnati gli argomenti di cui vuoi discutere. Questa e´ l´occasione giusta per discutere dei tuoi eventuali compiti, della routine quotidiana della famiglia, e per conoscere i bambini.
  • Dopo aver deciso di comune accordo che siete ideali l´uno per l´altra fissate una data per discutere del contratto Au Pair. Potete scaricare il format contrattuale direttamente dal sito della vostra Agenzia Au Pair on line.
  • Dopo la firma del contratto potete prepararvi alla partenza!
  • Ricorda di verificare con il dovuto anticipo tutte le formalita necessarie al rilascio dell´eventuale visto o del permesso di soggiorno/di lavoro. Rimani sempre in contatto con la famiglia scelta e cercate di conoscerla meglio.
  • Fornisci alla tua famiglia ospitante tutte le indicazioni sul viaggio (una volta che l´avrete pianificato), data e ora del volo, orario di arrivo, numero di telefono eccetera.
  • All´arrivo cerca di ambientarti informandoti subito sulle routine della famiglia.

Per diventare un giovane Au Pair puoi anche avvalerti di un Agenzia specializzata Full Time che ti seguira e consigliera durante tutti i passaggi!

Per ulteriori suggerimenti: Come trovare una famiglia ospitante su AuPair.com