Lettera Au Pair

La lettera Au Pair per la famiglia ospitante

In questa pagina troverai alcuni suggerimenti per scrivere la tua lettera di presentazione per la famiglia ospitante. Ricorda che la lettera Au Pair rappresenta un passaggio fondamentale per la tua candidatura, perché permette alla famiglia di conoscerti meglio e di capire se sei la persona che stanno cercando.

I nostri consigli

La tua lettera per la famiglia ospitante deve risaltare rispetto alle altre, perché rappresenta una sorta di "biglietto da visita".
Siccome la stesura può risultare difficoltosa, qui di seguito troverai alcuni consigli e schemi riassuntivi che ti aiuteranno a impostare la vostra lettera:

      1. Informazioni generali
      2. Cosa vuole sapere la famiglia?
      3. Le foto
      4. La lingua della lettera
      5. Cosa evitare

Informazioni generali

  • Nome
  • Carattere e personalità
  • Com'è composta la vostra famiglia
  • Informazioni sulla vostra scuola e i vostri studi
  • Quali sono i vostri passatempo/interessi
  • Cosa vi piacerebbe fare in futuro dopo la vostra esperienza alla pari
  • Perché desiderate diventare un Au Pair
  • Come mai avete scelto proprio quel particolare Paese per la vostra esperienza
  • Perché la famiglia dovrebbe ospitare proprio voi

Cosa vuole sapere la famiglia?

Ci sono alcune cose che la famiglia si aspetta di leggere nella vostra lettera. Solitamente si dimostra molto interessata alla vostra esperienza con i bambini e al rapporto che sapete instaurare con loro. Per questo è molto importante dedicare sufficiente spazio alla vostra esperienza lavorativa. Spiegate di quanti bimbi vi siete presi cura, quanti anni avevano, quali attività eravate soliti fare insieme e come mai amavate trascorrere del tempo con loro. Ricordate di specificare i motivi per i quali amate i bambini, perché vi piace la loro compagnia. Ricordate inoltre che la famiglia cercherà di capire tutte queste cose anche dalle vostre foto, perciò sceglietele con cura! Mostratevi solari, affidabili e se possibile in compagnia dei più piccoli.

Solitamente le famiglie vogliono capire se siete adatti ad un'esperienza di questo tipo. Vogliono sapere se potreste avere troppa nostalgia di casa o se siete abituati a viaggiare, ad adattarvi a nuovi ambienti e a stare lontani dalla vostra famiglia. Per questo, è molto importante specificare se avete fatto alcune esperienze di studio o lavoro all'estero, per quanto tempo e in quali Paesi. Potrete anche raccontare qualcosa dei vostri viaggi, per esempio se avete trascorso un estate all'estero o partecipato a un programma di scambio per studenti. La famiglia deve capire che per voi la multiculturalità è importante, che amate fare nuove esperienze, scoprire Paesi nuovi e sperimentare stili di vita diversi dal vostro.

Le foto

Ricordate che le foto  devono piacere ad una famiglia in cerca di un aiuto affidabile per i loro figli. Per questo motivo devono rispecchiare la vostra personalità e dimostrare che siete persone responsabili. Non è un concorso di bellezza: siate adeguatamente vestiti e ricordate che la famiglia non ha alcun interesse nel vedere le vostre feste, le serate, i vostri tatuaggi. Pensate perciò a quali foto inviereste a un futuro datore di lavoro e regolatevi di conseguenza!

Vi raccomandiamo, come abbiamo gia accennato, di includere delle foto che vi mostrino in compagnia di bambini in modo naturale e privo di forzature.

La lingua della lettera

Sarebbe preferibile scrivere la lettera nella lingua del Paese in cui state cercando una famiglia ospitante. Ricordate che la grammatica non è fondamentale e che la famiglia sa che le vostre abilità linguistiche sono tutt'altro che perfette. Quindi non preoccupatevi eccessivamente dei possibili errori! La cosa importante è che la famiglia si accorga che avete dedicato tempo ed impegno alla stesura della lettera.

Cosa evitare

Per una lettera davvero ben fatta è molto importante evitare alcuni errori comuni.

    • Evitate di focalizzarvi su un paio di città soltanto (non esistono solo le capitali o le citta piu famose!)
    • Non menzionate continuamente il vostro fidanzato/fidanzata (la famiglia penserebbe che siete troppo nostalgici)
    • Se siete ancora minorenni non scrivetelo in questo modo, scrivete piuttosto: compirò presto 18 anni (le famiglie preferiscono giovani alla pari più maturi perche si rivelano più responsabili)
    • Evitate frasi vuote o luoghi comuni! Sviluppate le vostre affermazioni, spiegatevi, raccontatevi, ma non ricorrete a frasi fatte che sminuirebbero di molto la vostra presentazione.

Buona scrittura!

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.